Incontrare il calciatore della squadra del cuore? Sara consiglia…

Incontrare il calciatore della squadra del cuore? Sara consiglia…

La posta di SaraCara Sara,

Stavo cercando su internet qualcuno che potesse aiutarmi e ho trovato il tuo sito!
Natale si avvicina e quest anno vorrei fare un regalo diverso al mio ragazzo (anche perché ormai ha già tutto!), regalargli un’emozione, che secondo me è proprio lo spirito del natale in se!

Lui, da bravo romano, ha la passione per la Magica, unica rivale accettata ormai, e mi piacerebbe regalargli un incontro con Francesco Totti..

so bene che è un po assurda come richiesta ma spero tu possa aiutarmi!
Grazie,
Noemi

Cara Noemi,
non sei la prima a chiedermi come si fa a incontrare Totti. E nuovamente mi trovo a rispondere che non so come sia possibile trovarsi con il Capitano per un aperitivo tra amici, un bicchiere prima o dopo cena, un caffè di sabato. Quell’uomo è impegnatissimo, di tempo non ne ha: con tre figli e una moglie che lavora sodo, Francesco torna a casa dagli allenamenti, gestisce la prole, prepara la cena, lava i piatti e si addormenta sfinito sul divano mentre guarda i pacchi di Flavio Insinna. I casi dunque sono due: o lo incontrate andando a casa Totti a bervi una tisana con lui prima della buonanotte, o cambi regalo. La seconda opzione mi sembra più facile da realizzare, e più interessante.

Sebbene non sappia darti buoni consigli su come incontrare Totti, so invece quale regalo per il tuo ragazzo renderebbe Francesco orgoglioso di avervi tra i tifosi della Roma, e il tuo ragazzo fiero di averti al tuo fianco.

Il Capitano è una persona di cuore, si sa. Alla recente festa per il suo 40esimo compleanno ha chiesto agli invitati che si presentassero con una generosa offerta da devolvere in beneficenza. La sua pagina su wikipedia riporta solo alcune delle iniziative di raccolta fondi a cui ha preso parte, e lo annovera tra gli ambasciatori dell’Unicef. Ho controllato ed è vero, lo è da molti anni.

Cara, questo dunque il mio consiglio. Non spendere troppo in oggetti inutili solo perché sotto l’albero bisogna far trovare qualcosa da aprire. Converti il tuo budget di spesa in una donazione all’Unicef, e magari offri al tuo bello una cena in un posto carino e insolito solo per voi due.

Un profumo svanisce, un maglione passa di moda, gli oggetti tecnologici diventano presto obsoleti e di altri ammennicoli ne abbiamo piene le case. Non spendere soldi in cose inutili, davvero. Investi invece in una serata diversa: portalo fuori a cena, spegnete lo smartphone, fatti raccontare a cuore aperto perché Francesco rappresenti così tanto per lui (vedrai, ti stupirà e conoscerai qualcosa del tuo compagno che ancora non sapevi); poi allungagli un bel biglietto in cui spieghi la tua donazione all’Unicef e paga il conto. Credimi, sarà una serata che non dimenticherete mai.

Fammi sapere come è andata, ci tengo!

Cordialmente.

Sara

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: