Un Punto dopo l’altro: Intervista ad Elena

un punto dopo l'altroUn po’ di tempo fa abbiamo dedicato un po’ di spazio alle nostre amiche blogger esperte e maestre del fai da te.Se vi siete perse le precedenti interviste potrete rileggerle nella nostra sezione apposita del blog “Intervista alle Blogger”.

Oggi invece parliamo di Elena e del suo blog “Un punto dopo l’altro“.

Ecco cosa ci racconta di lei e della sua passione:

Ciao Elena, grazie per averci dedicato il tuo tempo in questa intervista. Cosa ci racconti di te?

Ciao! Sono Elena, ho 25 anni e fino a poco tempo fa sul mio blog mi presentavo come una  studentessa di medicina che aveva da poco scoperto la passione per la creatività. Tutto nella norma, la gente ama trovare un hobby per passare il suo tempo libero.

Ma non mi bastava più che il cucito e il ricamo fossero il mio angolino di paradiso dopo le intense giornate di studio,borsa con ricamo più il tempo passava più le idee su cosa creare invadevano tutto il mio campo di pensiero…E così eccomi qui, ora sto frequentando un corso di sartoria professionale in una scuola di Verona, per molti sto facendo una pazzia, ma io dico che per inseguire i propri sogni ne vale davvero la pena!
Ho l’occasione di imparare ciò che mi interessa realmente, spero davvero  di riuscire a realizzare il mio sogno di lavorare un giorno nell’ambito del cucito!

Come nasce la tua passione per il fai da te e qual è stata la tua fonte di ispirazione

Da piccola non sono mai stata iniziata all’arte di ago e filo, mi piaceva disegnare, quello sì! Solo un paio di anni fa, per caso, in casa dei genitori del mio ragazzo, ho trovato un quadernone che raccoglieva degli schemi di punto croce e spiegava come ricamare….  Ho passato un intero pomeriggio ipnotizzata dalle crocette,  e da lì ho cominciato a comprare giornali su giornali dedicati alla creatività, ero lanciatissima e volevo imparare uncinetto, cucito e quant’altro in un colpo solo, mentre ci è voluto molto molto più tempo in realtà…  ma è stato un amore davvero folgorante!

Chi mi ha fatto avvicinare a questo mondo è stata Marisa, la mamma del mio moroso, non ha molto tempo da dedicare a questi lavoretti ora, ma in passato era bravissima e mi ha trasmesso le sue conoscenze per cominciare la mia avventura!

Come hai avuto l’idea di condividere le tue creazioni in un blog?

Un’amica aveva aperto una pagina su facebook, mi sembrava un’idea carina raccogliere a mo’ di diario di viaggio, le varie creazioni che stavo realizzando, così ho aperto un blog! Solo a posteriori mi rendo conto che è stato un bellissimo modo per trovare persone che condividono le mie stesse passioni!

Sappiamo che stai partecipando ad un concorso con le tue creazioni, cosa ci puoi raccontare di questa 10645334_713753625358279_1199172476873490830_nesperienza?

Sto partecipando al “Trampolino dei creatori”, organizzato da alittlemarket, nella categoria moda e abbigliamento…
La madrina è la direttrice di casa creativa, ci sono ricchi premi in palio, per cui mi sto impegnando al massimo per arrivare tra i primi tre e andare a Milano alla premiazione… non per le cose in sé, ma per la possibilità di far notare un po’ il mio lavoro, dato che ora sto lasciando medicina con lo scopo di dedicarmi solo a questo…

Qual è stato l’oggetto che hai realizzato che ti ha dato più soddisfazione o più difficile?
borsa pannolenciNon saprei, ogni pezzo fatto a mano è unico e nasce da un’idea tutta tua, ogni volta è una grande soddisfazione! Per il momento direi che le cose che ho amato di più sono un paio di borse che ho regalato, una con un inserto ricamato a punto croce, l’altra con una bambolina dottoressa in pannolenci.

L’oggetto più difficile è stato l’abito tubino foderato per mia cugina, quando ero ancora alle prime armi, non avevo mai attaccato una cerniera invisibile e lei lo avrebbe usato per un evento importante come il matrimonio di una sua amica, per cui doveva essere perfetto!

Se dovessi consigliare un regalo, quale dei tuo oggetti sceglieresti?bavaglino giraffa

Per delle neo-mamme consiglierei un bavaglino personalizzato su richiesta , per delle ragazze consiglierei una
borsa ricamata, per degli uomini una bella camicia o una maglia particolare!

tubinoChiudiamo con qualche consiglio: quali sono i suggerimenti che puoi dare alle nostre lettrici magari future blogger che amano il fai da te?

Creare con le nostre mani un oggetto che è unico e prezioso è divertente ed appagante! Ci vuole un po’ di pazienza, a volte si sbaglia, ci si innervosisce, si deve rifare, ma non scoraggiatevi mai!

Elena sta provando a realizzare il suo sogno e intanto condivide in rete le sue creazioni con il suo blog  e con il suo shop online dove poter acquistare le sue creazioni fai da te per i vostri.

In bocca al lupo ad Elena per i suoi progetti e il concorso!

Anche voi volete far conoscere i vostri lavori su ConsigliRegalo? Scriveteci!

 

 

 

2 comments

  1. Ma non ti ho neanche ringraziata qui nel tuo post???
    Grazie mille dell’intervista, Claudia <3 …e in bocca al lupo per i nostri blog 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: